About

Mi sono trasferita a Carpi per amore! Nel 2009 ho sposato Massimo nella Chiesa della Sagra, a Carpi, è stata una grande emozione! Poi, per inserirmi di più in questa splendida città, quattro anni fa ho aperto un negozio: Atelier del Corso. E’ iniziata così la mia avventura….
E’ stata una scelta difficile in tutti i sensi: personale, di famiglia, di lavoro, ma mi sono lanciata in questa esperienza con l’entusiasmo che da sempre mi contraddistingue!
La passione per quello che faccio è in continua evoluzione. Quando ho inaugurato Atelier del Corso mi sono messa in gioco, in autonomia, per darmi un’altra possibilità. Sono sincera: mi piacciono le sfide, mi piace creare partendo da zero, organizzare e confrontarmi con il parere e i suggerimenti delle persone che mi circondano.  Amo darmi degli obbiettivi e verificare i miei successi e insuccessi è parte integrante del mio modo di vivere. Sono infatti convinta che solo facendo una sana autocritica ci si possa davvero migliorare.
LA MODA.
Fin da piccola sono stata circondata da una nonna “modaiola”, dalla zia e dallo zio che facevano i sarti. Ricordo che già da bambina sfogliavo le riviste di moda e adoravo fare shopping con le amiche nei negozi di Parma (il mio paese d’origine). Lo shopping mi piaceva (e mi piace tuttora) perchè sono convinta che attraverso la scelta dei propri abiti una persona sia in grado di mostrare davvero il proprio gusto e la propria personalità. Ho anche una grande passione per le scarpe, indovinate quante ne ho!
Insomma , sono stata fortunata: quella che prima era solo una passione, una circostanza della mia quotidianità, col tempo è diventata il mio lavoro, il mio negozio. La mia vita.
Inaugurato nel 2014 nel Corso principale di Carpi, Atelier del Corso un anno fa ha cambiato location, ma non prospettive. Il cambio risponde infatti ad una mia precisa scelta, una scelta che vi racconterò presto nella mia rubrica oppure direttamente a voce: se avete voglia di venirmi a trovare vi aspetto in via Berengario n. 21/A. Prenderemo un caffè insieme!

Nadia Pincolini